Il Retinoblastoma - ATL Siena Onlus

Associazione Toscana contro le Leucemie
ed i Tumori del Bambino
Siena Onlus
Vai ai contenuti
Tumori Infantili

Il retinoblastoma è un tumore maligno (cancro) della retina (parte dell’occhio) che generalmente colpisce i bambini sotto i 6 anni. È più comunemente diagnosticata nei bambini di età compresa tra uno e due anni.

CAUSE: Il retinoblastoma si verifica quando una cellula della crescente retina sviluppa una mutazione, inducendola a crescere fuori controllo e diventare cancerosa. A volte questa mutazione si sviluppa in un bambino la cui famiglia non ha mai avuto il cancro all’occhio, ma altre volte la mutazione è presente in diversi membri della famiglia. Se la mutazione accade in famiglia, vi è un 50% di probabilità che ciò accada anche ai bambini. Uno o entrambi gli occhi possono essere colpiti. Una pupilla visibilmente bianca può essere presente. La cecità può verificarsi nell’occhio colpito. Il tumore può diffondersi agli occhi attraverso il nervo ottico fino a raggiungere anche cervello, polmoni, e ossa. Questo è un tumore raro, tranne che nelle famiglie portatrici della mutazione del gene RB.

SINTOMI: I più comuni sono:

  • Una pupilla bianca o distorta;
  • Riflesso bianco nelle foto con il flash;
  • Macchia bianca nella pupilla;
  • Strabismo;
  • Un rossore o dolore all’occhio;
  • Abbassamento della vista;
  • L’iride può essere di un colore diverso in ciascun occhio.

DIAGNOSI:
Il medico può effettuare:

L’esame degli occhi con dilatazione della pupilla;
Una TAC o risonanza magnetica della testa per valutare la possibile diffusione del tumore;
L’ecografia degli occhi (encefalogramma della testa e degli occhi).

TERAPIA: Le opzioni di trattamento dipendono dalla dimensione e dalla localizzazione del tumore. I tumori piccoli possono essere curati con la chirurgia laser. Radiazioni e chemioterapia possono essere necessarie se il tumore si è diffuso oltre l’occhio. L’occhio può essere rimosso se il tumore non risponde ai trattamenti.

PROGNOSI: Se il cancro non si è diffuso oltre l’occhio, quasi tutti i pazienti possono essere curati. Una cura, tuttavia, può richiedere un trattamento aggressivo e anche la rimozione degli occhi. Se il cancro si è diffuso oltre l’occhio, la probabilità di una cura è più bassa e dipende dal modo in cui il tumore si è diffuso. Possibili complicazioni possono essere la diffusione del tumore al cervello o ad altri luoghi.

PREVENZIONE: Una consulenza genetica può aiutare le famiglie a capire il rischio di retinoblastoma. È particolarmente importante quando più di un membro della famiglia ha avuto la malattia, o se il retinoblastoma si verifica in entrambi gli occhi.
Fonti: [Chintagumpala M, Chevez-Barrios P, Paysse EA, Plon SE, Hurwitz R. retinoblastoma: revisione della gestione corrente. Oncologo. 2007; http://health.nytimes.com/health/; Melamud A, et al. Retinoblastoma. Am Fam Physician. 2006]
Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Spy Awareness leafleft
See Red poster for medical professionals
A.T.L. Siena Onlus
c/o Istituto
Clinica Pediatrica
Viale Mario Bracci
53100 Siena
Telefono e Fax:
+39 0577 33 34 86
Mail:
info@atl-onlus.org
Codice Fiscale:
92004530520
"Tutti i grandi sono stati bambini una volta ma pochi di essi se ne ricordano"
Antoine De Saint-Exupéry - Il Piccolo Principe
Questo sito web non utilizza cookies
Torna ai contenuti